WEB MARKETING

Quando il brand fa l'app

Quando il brand fa l'app
Lunedì, 17 Giugno 2013
Quasi tre anni fa, quando il mercato degli smartphone era ancora agli albori (soprattutto in Italia) e i tablet erano lontani dal divenire l’oggetto d’uso comune che sono oggi, EffectiveUI condusse un sondaggio per indagare quanto le app create dai brand piacessero ai consumatori (americani).

I risultati furono abbastanza scoraggianti, ma anche illuminanti: quasi il 40% degli utenti si dichiarava insoddisfatto dalle applicazioni realizzate dai brand e questo poteva essere spiegato con  lo scarso livello di utilità offerto dalle applicazioni create dai marchi. Molte di queste, infatti, si limitavano a veicolare valori, prodotti e servizi dell’azienda, senza offrire nulla di più all’utente, che si stancava presto e disinstallava il programma (meno del 5% superava il primo mese di permanenza sul dispositivo mobile).

Questa consapevolezza ha ispirato una nuova generazione di app, alcune dall’impianto molto creativo, altre più tradizionali, che hanno lo scopo non solo di trasmettere i valori del marchio, ma di inserirlo in un contesto dove la parola d’ordine è funzionalità.
Sono ravvisabili due grandi filoni di sviluppo, a seconda anche del tipo di brand.

- Utilità: offrire un servizio in più connesso alla marca (a sua volta suddivisibile in più sottocategorie)

- Divertimento: giocare con il brand

Facciamo una rapida carrellata guardando insieme alcune app di grandi marchi disponibili su Google Play.

BRAND APP E UTILITY

Ipasta di Barilla: votata 4.1 su 5 dagli utenti, l’applicazione è un grande database di ricette per primi piatti, comodo da consultare se si desidera partire da zero, con l’acquisto degli ingredienti, così come se si è in casa e si vuole scoprire cosa è possibile preparare con certe materie prime. C’è anche un dosa spaghetti che funziona con la fotocamera  e una ricerca per regione e piatto tipico. Barilla sembra proprio aver fatto centro con un’applicazione che rende sì il suo prodotto protagonista, ma lo fa regalando un servizio davvero utile e ben fatto ai suoi consumatori o potenziali tali.

Wasa Wake Up: voto 4 su 5, ma con soli due voti.



Sempre firmata Barilla, la citiamo perché ci fa capire che si può giocare anche con il contesto allargato del prodotto. Wasa è una sorta di fetta biscottata, una galletta molto croccante, perfetta per la colazione; l’applicazione come utilità principale permette di creare un proprio suono per la sveglia, anche se non mancano ricette per preparare ogni mattina un sandwich diverso e gustoso. Insomma, Wasa Wake up “attacca” il mondo sonnacchioso della mattina presto. 

Perdi peso e resti in forma di Pesoforma: 3.1 su 5. Pesoforma offre prodotti dietetici e sostituivi del pasto, rivolgendosi quindi a un target di persone a dieta o comunque attente alla linea e all’alimentazione. Oltre al “catalogo” dei prodotti, l’applicazione offre tante utilità collegate al controllo del peso: diario alimentare, indice di massa corporea, grafici per valutare le oscillazioni sulla bilancia, il calcolo delle calorie perse per l’attività fisica e così via. Nelle recensioni gli utenti si lamentano perché ci sono alcuni bug, soprattutto per certi modelli di smartphone. Quasi tutti, però, sono concordi nel reputarlo un programmino davvero utile.

APP CHE POTENZIANO LE FUNZIONALITA DEL PRODOTTO/SERVIZIO

Piaggio Multimedia Platform di Piaggio: inserita il 6 giugno, ancora non ha recensioni. Sulla carta permette di collegare il proprio smartphone allo scooter (due modelli, per il momento, X10 e Piaggio MP3 my 2013) tramite un dispotivo opzionale che è possibile montare sui mezzi.

Una volta connesso il device allo scooter, sarà possibile visualizzare quattro parametri per volta, come il  tachimetro, contagiri, il consumo istantaneo e medio eccetera, avere uno storico dei viaggi e confrontarli in parallelo con i parametri di funzionamento del motociclo. L’app, inoltre, avverte l’utente se ha lasciato accese le frecce involontariamente, segnala i distributori più vicini in caso si vada in riserva, viene in aiuto allo smemorato conducente che si dimentica dove l’ha parcheggiato, grazie al Gps.  

Nespresso: voto 2.7 su 5.



L’applicazione implementa e rende più agile il sistema di vendita di Nespresso, permettendo di fare ordini direttamente dallo smartphone, di trovare il rivenditore più vicino, di scoprire le novità e le promozioni.

Ci sono anche altre idee molto creative che riescono ad accendere i riflettori sulla funzione del prodotto, come queste.

ENTERTAINMENT BRAND APP

Kellogg’s™ Amazing Spider-Man Exclusive: voto 3.8 su 5.



Un’applicazione uscita un anno fa, che permetteva di vedere scene esclusive dell’omonimo film di Spider Man: collezionando e fotografando alcuni gadget nelle scatole dei cereali era possibile assistere alle scene in anteprima.

Kit kat: voto 3.3 su 5.



Il famoso snack offre un momento di pausa, così anche questa applicazione vuole offrire un break nella vita di tutti giorni, per rilassarsi con un gioco. In realtà l’app offre 7 mini game ambientati in diverse location molto riconoscibili in tutto il mondo.

Le applicazioni mobile, se ben fatte, riescono a dare al consumatore/utente un’esperienza importante con la marca, che diventa una sua alleata e consigliera, fornendogli un programmino gratuito utile per alcune delle sfide di ogni giorno.
L’importante è progettarle ragionando sul device su cui sarà installata, che di solito è uno smartphone. Il fatto che il cellulare sia sempre con noi rende possibile immaginare funzionalità collegate alla sua portabilità, altrimenti l’app rischia di essere un flop, in quanto rimpasterà contenuti già presenti, per esempio, sul sito.

Un esempio?

Conad: voto 2.7 su 5. L’app della catena di supermercati riunisce, in modo piuttosto banale,  servizi già disponibili sul sito: permette di avere news sul consorzio, sui punti vendita, sugli eventi e sui servizi; trova il supermercato più vicino con orari e giorni di chiusura/apertura. Per i possessori di Conad Card, è possibile visualizzare il saldo dei punti e l’estratto conto. Si tratta di azioni che è possibile fare utilizzando un normale browser, non aggiunge alcun servizio ad hoc. Un’idea poteva essere quella di dare la possibilità di compilare la lista della spesa direttamente, dando un’occhiata alle promozioni in corso, come suggerisce un utente nei commenti: così si potrebbe fare la lista in qualsiasi tempo morto della giornata, salvarla e consultarla mentre si spinge un carrello. 

0.0/5 di voti (0 voti)

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the task
© 2013 OB | Officine Bonfiglioli
Via Cupa 5 . 47826 Villa Verucchio (RN) . Tel. +39 0541 670544 . Fax +39 0541 670322 . Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.