WEB MARKETING

Aprire un e-commerce con Shopify è facile. Per vendere? Leggi qui!

Aprire un e-commerce con Shopify è facile. Per vendere? Leggi qui!
Lunedì, 13 Maggio 2013

Fare un sito di e-commerce è una forte tentazione per molti: oggi, grazie al web e ai corrieri è possibile raggiungere, infatti, una clientela potenzialmente planetaria. Si possono vendere online articoli di nicchia oppure di largo consumo, senza fare troppi calcoli sulla posizione del negozio o sugli orari di chiusura e apertura.

Follow us on Facebook!

 Che il cliente si trovi a cinquanta o a mille chilometri dalla vostra sede non ha più alcuna importanza: tutto il mondo diventa paese! D’altra parte le potenzialità del commercio sul web sono apprezzabili anche per negozi operanti in una determinata zona, che possono concludere la vendita con una consegna a mano o con il ritiro presso la sede (sono sempre più utilizzati per la vendita di prodotti alimentari, magari biologici o a filiera corta). 

La creazione di un e-commerce è sostanzialmente facile: come opzione base c’è quella di aprire un negozio su E-bay, che rimane però scarsamente personalizzabile, soprattutto a livello grafico. Se si desidera fare un negozio online vero e proprio, di dimensioni contenute, non è necessario rivolgersi a un’agenzia che costruisca un programma proprietario, perché esistono piattaforme ottime come Shopify e Add2cart (quest’ultimo è anche in italiano) che permettono una gestione semplice, adatta a tutti e, soprattutto, massima sicurezza per quanto riguarda le transazioni monetarie.

Con Shopify si ottengono un dominio e un hosting per il proprio negozio online; soprattutto, si possono scegliere layout accattivanti già pronti all’uso, che certamente sono un dettaglio non trascurabile se si desidera invogliare le persone ad acquistare. Ovviamente è possibile anche inserire una propria personalizzazione grafica realizzata ad hoc.

Quanto costa Shopify? Al momento il sito offre una prova di 14 giorni, gratuita, dopo di che è possibile scegliere un abbonamento mensile più o meno ricco di funzionalità: si parte dai 14 dollari (25 prodotti, 1 GB di spazio e il 2% su ogni commissione), per arrivare al piano più costoso, da 179 dollari, che prevede un numero illimitato di articoli in vendita e, soprattutto, nessuna tassa sulle transazioni.

Shopify offre servizi di alta qualità e serietà grazie alle collaborazioni strette con i big dei diversi settori: Google Analytics per le statistiche, Shipwire e Amazon per le spedizioni, Paypal per i pagamenti.

Come già detto, è molto facile lavorare con un negozio online costruito con Shopify: la gestione è davvero intuitiva e non serve avere nessuna conoscenza informatica particolare. Dalla dashboard si possono inserire gli articoli (che saranno corredati di fotografia, nome, descrizione, prezzo e disponibilità) riunire i prodotti  in collezioni, istituire promozioni e sconti, scrivere articoli per il blog interno.

Abbiamo infatti visto come costruire un sito e-commerce sia sostanzialmente un’impresa alla portata di tutti, tecnicamente ed economicamente. Quello che conta, una volta costruito il proprio e-commerce, è promuoverlo, farlo conoscere e vendere.

PROMUOVERE UN E-COMMERCE

Non si può pretendere che il negozio, una volta online e operativo, cominci a generare profitti da solo; è necessario studiare una strategia di marketing per farsi conoscere, acquisire clienti e mantenerli nel tempo.

Esistono diversi canali per ottenere tutto questo, a partire dalle campagne PPC, su Google o su Facebook, che non solo intercettano persone che cercano già un prodotto specifico (Google), ma in molti casi riescono a contribuire a generare un bisogno. Questo è vero soprattutto per categorie di prodotti come i gioielli o i vestiti: articoli non strettamente necessari, che però possono agganciarsi al desiderio di sentirsi belli. In questo caso Facebook Ads, che consente un’alta profilazione del target, può risultare davvero un ottimo investimento. Stesso discorso per una campagna DEM, che permette di raggiungere target molto selezionati e provare a sollecitarne la curiosità.

Se si fa leva sul “problema” a cui il nostro prodotto risponde è possibile attirare acquirenti già intenzionati a cercare una soluzione: in questo caso una campagna Ppc su Google, collegata a determinate ricerche, è molto indicata. In generale un buon lavoro di Seo sul sito, che porti ad un ottimo posizionamento per determinate ricerche di nicchia, può fare davvero la differenza.

Una volta attirati visitatori potenzialmente interessati all’acquisto sul sito è importante presentare loro un sito perfettamente curato anche nei contenuti, scritti per catturare il target, testi che parlino il linguaggio del cliente tipo. Esempio? Guardate le dolcissime e simpatiche frasi che popolano il sito CamilaPrada, costruito con Shopify: creano un mondo, un’atmosfera ben precisa, che emoziona il potenziale acquirente e vale più di mille strategie.

Come mantenere i clienti? Ovviamente con una newsletter curata! Con cadenza regolare, a chi ha già acquistato in passato o a chi ha sottoscritto la ricezione, arriveranno sia le offerte più succulente sia aggiornamenti interessanti relativi al settore in cui opera o sul negozio stesso. A proposito di aggiornamenti: curare il blog interno è molto importante. Qui è possibile approfondire tematiche relative al nostro mercato, attirando magari visitatori esterni, oppure mostrare il dietro le quinte del vostro lavoro, sollecitare i clienti a inviare foto con i loro acquisti…Il blog crea un filo diretto con il cliente, andando a riscaldare una struttura che può apparire fredda, poco umana. I post di un blog interno possono sostituire i consigli e i sorrisi che un cliente troverebbe visitando un negozio fisico.

Infine, è importante lavorare sulla reputazione online del proprio e-commerce: anche se l’intento è cercare di soddisfare completamente ogni cliente, può capitare che qualcuno sia rimasto non contento del vostro servizio e che faccia rimostranze sul nostro stesso sito o su forum a tema. In questi casi, come abbiamo già detto tante volte, è molto importante rispondere alle critiche e cercare di appianare il malcontento, mostrandosi sinceramente interessati alla soddisfazione del cliente. L’onestà, una pronta assistenza e un lavoro curato sono sempre molto importanti per conquistarsi la fiducia del cliente: per un negozio online questo vale ancora di più.

4.0/5 di voti (2 voti)

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the task
© 2013 OB | Officine Bonfiglioli
Via Cupa 5 . 47826 Villa Verucchio (RN) . Tel. +39 0541 670544 . Fax +39 0541 670322 . Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.