TECNOLOGIA

Square: pagare con lo smartphone

Square: pagare con lo smartphone
Martedì, 06 Novembre 2012

Usare il proprio smartphone, o il tablet, come Pos: questo è ciò che permette di fare Square, un piccolo lettore di carte di credito che si inserisce nel jack delle cuffie dello smartphone. Si passa la carta, si attende che la transazione vada a buon fine e poi si firma, naturalmente sullo schermo del telefono.

Una vera e propria rivoluzione nel mondo dei pagamenti, che rende possibile usare le carte di credito anche in quei contesti in cui finora non era stato possibile installare un Pos. L’applicazione e il lettore sono gratuiti, sia per Android che per iOS, poi si paga il 2,75% di ogni transazione oppure un fisso mensile di 275 dollari.



Purtroppo, per il momento Square non è disponibile in Italia, anche se non mancano valide alternative nostrane come Jusp, al momento in versione beta, che legge anche i bancomat grazie ad un tastierino numerico integrato.

Jusp bancomat per smartphone

Per tornare a Square, la start up del progetto ha visto coinvolto anche il fondatore di Twitter, Jack Dorsey, e ha ottenuto subito un grande successo, raggiungendo in breve tempo un volume d’affari di 11 milioni di dollari al giorno. Square si è mosso in modo strategico, stringendo partnership vincenti con altre aziende: una promozione lanciata con T-Mobile e un accordo per arrivare nei punti vendita di Apple Best Buy, Radio Shack, Wal-Mart e Target.

All’inizio di agosto 2012 Starbucks, la grande catena di caffetterie, ha finanziato Square con 25 milioni di dollari: un’iniezione di fiducia e un’importante vetrina per il nuovo dispositivo.

Square non si limita a dare la possibilità agli esercenti di essere pagati con carta di credito: ha l’ambizioso obiettivo di far scomparire i soldi fisici e il portafoglio dalle tasche di tutti noi e contemporaneamente di essere social, aiutandoci a scoprire i posti migliori e spingendoci a condividere le nostre impressioni con gli altri.

Come? È presto detto. Se si entra in un esercizio commerciale abilitato con lo smartphone acceso e l’applicazione Square impostata su Hands Free, (ossia: pagare senza bisogno di cercare il portafoglio, senza mani) basterà andare alla cassa e dire il proprio nome: l’addetto controllerà che il volto che vede sul suo schermo corrisponda a quello del cliente e darà il via al pagamento.

0.0/5 di voti (0 voti)

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the task
© 2013 OB | Officine Bonfiglioli
Via Cupa 5 . 47826 Villa Verucchio (RN) . Tel. +39 0541 670544 . Fax +39 0541 670322 . Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.