TECNOLOGIA

King's Assembly, un mouse multifunzione

King's Assembly, un mouse multifunzione
Lunedì, 24 Febbraio 2014

Anche in questo momento, per leggere questo post, avete probabilmente una mano appoggiata sul mouse e l’altra parcheggiata nelle vicinanze della tastiera, pronte entrambe a scattare per scrollare la pagina, cercare una parola nel testo ecc. Diamo per scontato che questo sia un modo abbastanza comodo di immettere dati nel computer, o di controllarlo. Non è vero?

D’ora in poi potrebbe non essere più così, perché un progetto su Kickstarter ha l’ambizioso obiettivo di modificare il nostro modo fisico di interfacciarci con i pc. Non più tastiera al centro e mouse sulla destra (o sulla sinistra per i mancini), ma due congegni gemelli che contengono entrambe le funzionalità, più quelle di un joystick, uno per mano. Vediamo il video per capire meglio:

King’s Assembly, caricabile via usb e compatibile con qualunque sistema operativo, è stato creato dopo aver studiato i movimenti della mano: come si muove sulla tastiera, come afferra il mouse, qual è la sua forma, i suoi contorni. Manca ancora più di un mese e mezzo alla chiusura del finanziamento eppure il progetto ha già raccolto più di 40 mila dollari, a fronte dei 20 mila richiesti come primo goal.
Il team, Solid Art Lab, con base a San Francisco, ha iniziato a ragionare su un modo diverso di spostare il cursore senza usare le dita, così è giunto alla conclusione di utilizzare l’intero palmo della mano. Il mouse-tastiera scivola veloce sul tavolo grazie al suo fondo in teflon. Quando completa, ossia formata dai due pezzi che compongono l’intera tastiera, il mouse riceve due segnali che il congegno unisce in automatico in un unico punto. Le dita così sono libere di pigiare le lettere della tastiera e controllare i joysticks, uno per pollice, situati lateralmente rispetto alla tastiera.

La tastiera è Qwerty di default ed è possibile customizzarla con configurazioni personali memorizzate. Per spostare il cursore, abbiamo detto, si utilizzano i palmi delle mani: è possibile regolare lo strumento in modo che sia perfetto per le proprie. Ancora, si può modificare anche il comportamento del cursore laser, per esempio rallentando uno dei due per avere ancora più precisione.  Se aveste sotto le mani un King’s Assembly avreste potuto scrollare questa pagina anche con un semplice movimento dei pollici sul joystick.

Il team si è posto degli obiettivi a seconda della quantità di denaro che riceverà dal finanziamento: Se raggiungerà i 50mila dollari, come è probabile, rinfrescherà il design, mentre se arrivasse ai 250mila potrebbe aggiungere il wireless ed eliminare dunque i cavi USB.

Mouse più funzionali si sono già visti, ma quelli che cercano di integrare la tastiera si limitano ad avere il tastierino numerico sul dorso.




Forse l’idea più simile a questa è quella del Combimouse,


una tastiera divisa a metà la cui parte destra può diventare un mouse, ma in King’s Assembly è possibile notare innovazioni più radicali nel design.

0.0/5 di voti (0 voti)

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the task
© 2013 OB | Officine Bonfiglioli
Via Cupa 5 . 47826 Villa Verucchio (RN) . Tel. +39 0541 670544 . Fax +39 0541 670322 . Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.