SOCIALE

Sardex, la moneta virtuale per le aziende in tempo di crisi

Martedì, 20 Novembre 2012

Sardex è un progetto nato dall'intraprendenza di cinque giovani ragazzi sardi, innamorati della loro terra e con un'idea vincente: mettere a punto un progetto che aiutasse le aziende in crisi di liquidità, in modo virtuoso, ricorrendo al virtuale.

Sardex è credito commerciale: denaro elettronico con cui si possono vendere e acquistare beni e servizi all'interno di un circuito, formato da aziende con sede sull'isola. Le imprese che aderiscono a Sardex vendono merce agli altri iscritti e ne ricavano un credito virtuale, che utilizzano per acquistare ciò di cui hanno bisogno da altre aziende del circuito.

Le aziende si sostengono l'un l'altra in un momento di difficoltà economica: è possibile infatti acquistare beni e servizi e pagarli entro un anno, a tasso 0. 

La realtà ha dato ragione all'intuizione dei soci: con una crescita del 300%, al momento Sardex, sede a Serramanna, conta 15 dipendenti e 800 imprese iscritte. Le società, che pagano una tassa di iscrizione proporzionale alla loro grandezza e subito convertita in Sardex da spendere, sono molto eterogenee: sono escluse solo quelle farmaceutiche, finanziarie e di armi. 

Sardex si ispira al wir svizzero, un sistema di credito molto simile messo a punto nel 1929, in piena depressione economica, ma può ovviamente contare sulla potenza del web. Ora è proprio la moneta virtuale sarda ad ispirare nuove iniziative in tutta Europa. 


0.0/5 di voti (0 voti)

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the task
© 2013 OB | Officine Bonfiglioli
Via Cupa 5 . 47826 Villa Verucchio (RN) . Tel. +39 0541 670544 . Fax +39 0541 670322 . Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.