DESIGN&STILE

Cinemagraphs: la foto prende vita

Cinemagraphs: la foto prende vita
Venerdì, 22 Marzo 2013

Cos’è un cinemagraphs? Si tratta di una Gif (graphics interchange format) animata speciale, di alto livello artistico. Il termine, coniato nel 2011 dal duo di fotografi Kevin Burg e Jamie Beck, indica belle fotografie in cui un piccolo movimento continua a ripetersi incessantemente.

Dalle vecchie gif animate, di cui potete guardare un impietoso esempio, l’evoluzione è passata anche attraverso Tumblr, sito di micro blogging che dà grande spazio alla parte visiva, in cui gli spezzoni di film e serie televisive che catturavano i momenti salienti della storia, ovviando alla mancanza del sonoro con i sottotitoli, erano e sono piuttosto in voga. Non mancano gif create a partire da filmati amatoriali di cadute o di teneri animali domestici in vena di coccole. 

Con i cinemagraphs c'è una grande novità. Non si tratta di comprimere un video nei suoi fotogrammi più significativi, ma di creare dal nulla un contenuto ad hoc, che comunichi grazie al nuovo mezzo. I cinemagraphs evocano un’atmosfera particolare, in modo immediato. Catturano lo spettatore in un present continuous in cui tutto è immobile, eppure vivo. 




Come in un pomeriggio sonnolento d’estate, in cui la luce del sole è abbagliante, l’aria è ferma e torrida e l’unico movimento visibile è la bolla di calore che gorgoglia liquida sull’asfalto, nei cinemagraphs il tempo è fermo e dilatato all’infinito. Sul web sono molto comodi: hanno la forza e l'immediatezza di un video, ma senza la barriera di un tasto play da premere. 

Non solo comodi: i cinemagraphs hanno una grande particolarità. Si tratta di fotografie che prendono vita, un media che crea un’atmosfera. Un’emozione fuggevole, uno stato d’animo. Hanno grandi potenzialità comunicative e sono quindi utilizzati da artisti, fotografi, registi e pubblicitari nei modi più creativi.

Stoker, thriller psicologico con protagonista Nicole Kidman e regista Park Chan-wook, è il primo film il cui trailer è stato realizzato completamente con cinemagraphs.



Le gif riprendono momenti conturbanti della pellicola, che inquietano e rimangono nella memoria, imprigionando l’atmosfera cupa in un eterno presente. Il sito letterstoindia.com le riprende tutte, mentre qui sotto potete gustarvi il trailer.

Sul fronte artistico, su rrrrrrrroll.tumblr.com/ trovate gif animate piuttosto ipnotiche che formano un progetto visivo molto curioso. ABVH è un altro artista che utilizza le gif animate come mezzo espressivo. Ha realizzato una serie di fotografie ad opere dello street artist Bansky, animandole.

Per quanto riguarda l'advertising, i cinemagraphs sono molto utilizzati nel settore fashion: come Calvin Klein con Encounter, una storia raccontata attraverso le gif, per comunicare l'omonimo profumo maschile.



Puma, American Apparel, Adidas sono solo alcuni dei brand che hanno creato banner pubblicitari in questo formato. Anche MTV e Coca Cola hanno sfruttato le potenzialità del Gif, che ha l'innegabile vantaggio di essere facilmente trasmesso in modo virale.

Anche i brand più lussuosi non disdegnano le gif: questa è stata creata per il sito di Tiffany&Co per celebrare la collezione Rubedo, ed è stata creata proprio da Burg e Beck.

0.0/5 di voti (0 voti)

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the task
© 2013 OB | Officine Bonfiglioli
Via Cupa 5 . 47826 Villa Verucchio (RN) . Tel. +39 0541 670544 . Fax +39 0541 670322 . Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.